Ultime Notizie

Fabrizio Moro ed Ermal Meta: il duo sbarca all'Eurovision Song Contest

Fabrizio Moro ed Ermal Meta, dopo il successo al Festival di Sanremo 2018 con ''Non mi avete fatto niente'', sbarcano all'Eurovision Song Contest
In vista della 63 esima edizione dell'Eurovision Song Contest, che si terrà dall'8 al 12 maggio nella Altice Arena di Lisbona, Ermal Meta e Fabrizio Moro si preparano alla sfida più attesa della stagione, che li vedrà duettare ancora una volta sulle note del loro successo sanremese. Il duo, infatti, parteciperà al contest con "Non mi avete fatto niente", con il quale veicoleranno il loro messaggio di pace, questa volta rivolgendolo a una platea molto più ampia. 


In collegamento con Domenica In, Fabrizio Moro ha ammesso che il vero traguardo è proprio quello di cantare il loro brano nella Altice Arena di Lisbona: "È già una vittoria essere qui a rappresentare l'Italia con un messaggio così importante", anche se il ricordo della serata finale del Festival di Sanremo 2018 è per lui del tutto indimenticabile: "Ogni volta che sento la voce di Claudio (Baglioni, ndr) che ci proclama mi vengono i brividi". E anche il loro rapporto, dopo la vittoria sull'Ariston, è cambiato: "Siamo diventati molto più amici, abbiamo un approccio diverso. Ci siamo conosciuti meglio, anche sul palco è diverso, ci divertiamo". 
L'Eurovision Song Contest 2018 è ormai alle porte e Ermal Meta e Fabrizio Moro saranno sul palco internazionale per rappresentare il nostro paese. I commenti a caldo delle prove avvenute in questi giorni vedono i due artisti pieni della loro nota energia, grazie al loro brano sanremese Non mi avete fatto niente ed alla determinazione di entrambi di voler trasmettere il messaggio del loro testo a tutti i cittadini del mondo. I due canteranno infatti nella fase iniziale l'uno affianco all'altro, per poi salire il ponte della struttura di Lisbona in forma separata. Il testo del brano verrà inoltre tradotto in diverse lingue su schermo, accompagnato dalle emozionanti immagini della clip ufficiale. La semplicità è stata quindi la prima scelta di Ermal Meta e Fabrizio Moro, che hanno deciso di comunicare il loro messaggio, così forte e toccante, grazie ad alcuni accorgimenti vocali e visivi. Così come il look scelto per l'occasione, un tratto distintivo dei due cantanti: Meta in jeans e Moro in completo grigio chiaro per la prima prova del Festival. I bookmakers internazionali già parlano di loro: la previsione è di un ingresso di diritto nella Top 10. 
Niente fuochi d'artificio e un desiderio: riportare alla vittoria l'Italia all'Eurovision Song Contest. Queste le basi su cui Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno scelto di costruire la loro esibizione al concorso europeo della canzone, a cui partecipano grazie alla vittoria all'ultimo Festival di Sanremo con Non mi avete fatto niente. 
Innanzitutto, la coppia ha portato il brano a tre minuti come da regolamento, eliminando una parte strumentale e lasciando intatto il testo, elemento importantissimo e non sacrificabile per i due cantautori. Inoltre, le parole della canzone non sono state tradotte, ma lasciate in italiano: sul grande schermo alle loro spalle verranno trasmessi dei sottotitoli. Infine, il palco ha sempre un unico, grande colore dominante: il rosso. 


Sul canale YouTube dell'Eurovision è stato pubblicato un video di 40 secondi in cui i due cantanti provano su un palco abbastanza spoglio. "Canteremo come nei giorni del Festival, in modo semplice, senza coriandoli e fuochi d’artificio - ha detto Moro, d'accordo col suo compagno d'avventure Ermal Meta -. L’Eurovision ci ha abituati a cose pirotecniche, è vero, ma noi siamo d’accordo: questa canzone non ha bisogno di 'coreografie'". 
Nella serata di sabato 6 maggio i due hanno preso parte assieme a tutti gli altri artisti in gar al red carpet d'apertura dell'Eurovision Song Contest 2018, il Blue Carpet, sfilata andata in scena al MAAT (Museu de Arte, Arquitetura e Tecnologia) di Lisbona. 
Sembra tra l'altro che Meta e Moro avessero già deciso di puntare all'Eurovision prima di conquistare la vittoria a Sanremo 2018. I due cantanti ne avevano parlato soprattutto perché la manifestazione musicale è la cornice ideale per trasmettere il messaggio del brano sanremese a tutti quei Paesi colpiti dalla guerra. Anche in questo caso, come accaduto all'Ariston, i due artisti non puntano di certo alla vittoria, ma ad esibirsi senza fare alcuna valutazione degli altri cantanti in gara. 
Che dire? In bocca al lupo ragazzi!

Prima Pagina on line (www.primapaginaonline.org) - Testata registrata al Tribunale di Bologna, pr. n. 8292 del 06/03/2013. Sito progettato da Templateism.com Copyright © 2011

Powered by Blogger.