Salone del Mobile, i tavoli più originali del 2018 - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Salone del Mobile, i tavoli più originali del 2018

Share This
Tra le numerose eredità che il Salone del Mobile 2018 ci ha lasciato, i tavoli di design visti in occasione della manifestazione milanese hanno senza dubbio un ruolo di primaria importanza. Le aziende di maggior prestigio del settore hanno stupito e sorpreso con una serie di complementi di arredo che, tra classico e moderno, non hanno mancato di far discutere. Merita di essere menzionato, per esempio, il tavolo Planer in cristallo, disponibile in differenti formati e in dimensioni diverse, ma a colpire è stata soprattutto la versione Planer Wood, con la sua realizzazione a botte e con i suoi bordi bisellati in rovere bruciato o in noce Canaletto: da non perdere la versione in olmo tinto. Un apprezzato mix di materiali è, invece, quello che è stato posto in evidenza da Skorpio Keramik, un tavolo a finitura portoro con il piano in ceramica che promette di garantire longevità ed eleganza.


Come scegliere il tavolo di design del 2018

Chi è in cerca di un tavolo design in linea con i trend del 2018 può prendere in considerazione anche la collezione Horoscope, così chiamata perché articolata attraverso le tavole dell'oroscopo cinese. Della linea fanno parte, tra l'altro, dei tavoli di forma rettangolare che possono essere impilati gli uni sugli altri, e che riprendono i pannelli su legno. Paolo Cattelan, invece, ha ideato delle combinazioni esclusive, con accostamenti tra il legno, il vetro e la ceramica che sono stati rivisitati con l'intento di rendere di classe qualsiasi ambiente: obiettivo di sicuro raggiunto.

Le soluzioni meno classiche

Parlare di tavoli di design vuol dire inevitabilmente fare riferimento a soluzioni sopra le righe, o comunque al di fuori degli schemi: è ciò che si può intuire dando uno sguardo alla collezione Cliff Collection, che oltre a poltrone e sedie include un set di tavolini deliziosi, concepiti e messi a punto per riuscire a incastrarsi gli uni con gli altri. Dei side-table a tutti gli effetti, anche perché sono capaci di incastrarsi perfino nei cuscini di seduta del divano: incredibile a dirsi, meno a vedersi. Il tavolo Little Big, invece, può essere considerato smart: è dotato, infatti, di un sistema di regolazione dell'altezza intelligente che è stato ideato per adattarsi alla crescita costante dei bambini. In questo modo i piccoli, a mano a mano che diventano più alti, non sono costretti e ingobbirsi o a piegarsi per usufruire del piano di lavoro in maniera ideale, ma possono mantenere sempre la migliore ergonomia possibile, grazie alle varie altezze.

Tavoli bassi o alti? Libertà di scelta

Il Salone del Mobile di quest'anno ha permesso di scoprire tavoli bassi e alti, rotondi e squadrati, con tinte neutre e colori accesi: insomma, di tutto un po', anche se forse a catturare l'attenzione sono stati in modo particolare i modelli componibili con gli scomparti inferiori. Il tavolo Fluxo, invece, si è fatto ammirare per il suo stile che, a dispetto dell'impronta minimal chic, conserva una decisa eleganza, a cui contribuisce anche una struttura resistente.
Non sono mancati i tavoli ovali, perfetti nella loro essenzialità, così come quelli più evocativi: basti pensare alle proposte in legno verniciato, in vetro o addirittura in pelle della linea Out Of This World, una collezione che vuol prendere spunto e al tempo stesso omaggiare una realtà come Città del Messico, metropoli enorme situata a poca distanza dal deserto. Tavoli di questo genere offrono delle suggestioni uniche, e hanno il pregio della versatilità, al punto da poter trovare posto senza problemi non solo in sala da pranzo, ma anche in cucina o addirittura in un angolo bar.

Post Bottom Ad

Pagine