Laboratorio Maia, materiali avanzati per prodotti hi-tech - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Laboratorio Maia, materiali avanzati per prodotti hi-tech

Share This
La stampa 3D di lavorati per l’hi-tech come propulsore per l’economia del centro Italia. A Roma si sta lavorando alla realizzazione di un laboratorio per la lavorazione dei materiali avanzati, in genere polveri fini (tra i 10 e i 50 micron), che trovano impiego nel settore aerospaziale, automobilistico e biomedicale. 
Maia, questo il nome del centro di ricerche che sorgerà nella capitale, nella sede di Enea, avrà in dotazione strumenti e macchinari all’avanguardia necessari alla creazione di materiali innovativi e leggeri – dalla plastica alle leghe metalliche fino ai composti della ceramica – a costi competitivi. Un finanziamento di 4 milioni di euro permetterà di realizzare il laboratorio “Materiali avanzati in un’infrastruttura aperta” che fornirà servizi e lavorati alle industrie specializzate, alle piccole e medie imprese e a Enti che si occupano di ricerca. 



Sistemi e procedimenti tecnologici serviranno a sviluppare nuove tipologie di materiali da usare per la stampa 3D e costruire prototipi di prodotti hi-tech. I lavorati provenienti dal laboratorio Maia saranno immessi principalmente sul mercato delle strumentazioni aerospaziali, ma anche nel comparto dell’energia e dei beni culturali dove i materiali avanzati spesso diventano copie di opere d’arte o si usano nei restauri. La polveri fini sottoposte a specifici sistemi di lavorazione permettono di ottenere velocemente dei prodotti personalizzati e rispondenti alle richieste dei clienti. La stampa 3D è molto apprezzata nella creazione di pezzi di ricambio, in modo particolare per le pale delle turbine degli aerei. 

Post Bottom Ad

Pagine