Il regista Damien O'Donnell e la continua ricerca di "punti di vista" - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Il regista Damien O'Donnell e la continua ricerca di "punti di vista"

Share This
Nato in Irlanda, Damien O'Donnell studia nel Coláiste Dhúlaigh College e nel 1987 si diploma in Communication e Media Production. Successivamente fonda con tre amici la ClingFilms, una piccola casa di produzione cinematografica con sede a Dublino, con cui scrive e dirige 35-Aside (1995) e dei cortometraggi umoristici presentati in numerosi festival in tutto il mondo. Con Ayub Khan-Din collabora alla realizzazione del film East is East (2000) basato su una commedia teatrale. Damien O'Donnell realizza in seguito, per la Film Four e con la collaborazione di Anthony Hopkins e Javier Bardem, il film Heartlands (2002). Con il film Inside I'm Dancing vince il premio "Audience Award" all'Edinburgh International Film Festival. Nel 2005 con il film "Rory O'Shea Was Here" racconta la storia di due uomini alle prese con i loro problemi di handicap. 


Il film "East is East" è una commedia ambientata nell'Inghilterra degli anni '70 ma è più che mai attuale trattando un tema, come quello del multiculturalismo e dell'integrazione, divenuto scottante nell'Europa contemporanea. La scelta della pellicola è stata dettata dalla quantità e dalla qualità dei possibili spunti di dibattito che il film "East is East" offre sia sulle tematiche dei rapporti interpersonali e familiari che su quelle di confronto sociale e etno-religioso. È stato, inoltre, interessante far conoscere quel settore della cinematografia britannica che ha trattato, dagli anni '90 in poi, i temi dell'emarginazione e del disagio sociale ma non con gli strumenti ideologici di un Ken Loach, ad esempio, bensì con l'arma della commedia e dell'ironia. Le scenografie del film sono certamente uno spaccato della storia dell'Inghilterra industriale e postindustriale con le sue ambientazioni fra i quartieri operai, che erano stati oggetto dei saggi di Engels e delle utopie di Owen: dai quartieri operai filmati in "East is East" provenivano i kamikaze che hanno provocato le stragi nella metropolitana londinese. 
La commedia dunque nasconde fra le sue pieghe una tragedia e da occasione per leggere e rileggere la storia. Molto interessante, per l'analisi stilistica del film, è la fotografia di Brian Tufano, autore anche delle immagini di Trainspotting, un film sul disagio giovanile e la droga nella Scozia operaia. La bellissima fotografia di Brian Tufano è concentrata soprattutto sulla ricerca di "punti di vista" che possano esprimere sensazioni personali, portare ad una identificazione fra personaggio e spettatore all'interno di un'interessante ricerca sul cromatismo e sul rapporto fra colori complementari. 

Post Bottom Ad

Pagine