Manifesta12 a Palermo: un giardino contemporaneo nel Mediterraneo - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Manifesta12 a Palermo: un giardino contemporaneo nel Mediterraneo

Share This
Si intitola "The Planetary Garden. Cultivating Coexistence" la dodicesima biennale di arte contemporanea di Manifesta. La mostra ha aperto i battenti a Palermo il 16 giugno scorso e sarà visitabile sino al 4 novembre 2018.


Nell'anno in cui il capoluogo siciliano è Capitale Italiana della Cultura 2018, il centro urbano rappresenta una perfetta sintesi culturale e intellettuale di tutti i popoli che vivono il Mediterraneo.
Manifesta 12 è un progetto multidisciplinare che cuce voci e idee diverse nei luoghi e monumenti più importanti e significativi di Palermo. In questo modo Piazza Magione, la Chiesa dei Santi Euno e Giuliano, il Palazzo Butera, l'Orto Botanico e l'Oratorio di San Lorenzo – solo per citare alcuni spazi espositivi – diventano il teatro artistico del XXI secolo.


Il giardino espresso dal titolo della M12 è riferito al baricentro delle culture differenti che si amalgamano magistralmente nell'isola del sole. Una delle tematiche delicate affrontate è sicuramente il fenomeno dei flussi migratori.


I curatori della mostra hanno specificato che questa biennale, la seconda in Italia più importantE dopo quella del 2008 in Trentino Alto Adige, si articolerà in quattro sezioni: Garden of Flows, Out of Control Room, City on Stage e Teatro Garibaldi.


L'assessore alla cultura Andrea Cusumano e il sindaco Leoluca Orlando, entrambi esponenti politici di Palermo, hanno liberamente espresso il loro orgoglio nel lancio di questa singolare evento artistico-culturale.

Post Bottom Ad

Pagine