Mele, in Italia raccolto da 2,2 milioni di tonnellate - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Mele, in Italia raccolto da 2,2 milioni di tonnellate

Share This
Torna a crescere la produzione di mele in Italia, dopo l'annata negativa del 2017. In linea con il resto dell'Europa, le stime per il raccolto della campagna 2018 nel Belpaese sono positive, con 2,2 milioni di tonnellate di frutta in generale di buona qualità. Questi dati sono stati diffusi al meeting europeo Prognosfruit di Varsavia, appuntamento a cui hanno partecipato i produttori di tutto il Vecchio continente. 


Secondo i responsabili di Confagricoltura in Italia quest'anno la produzione sarà quantitativamente in media con quelle del periodo 2014-2016 e superiore del 29% al 2017. Le condizioni atmosferiche possono ancora condizionare la campagna melicola e la qualità della frutta. In tutta Europa Assomela e Cso hanno calcolato una produzione di mele di 12 milioni e 611mila tonnellate, con un incremento del 36% rispetto all'anno precedente, tra i più scarsi degli ultimi anni. 
Nel Vecchio continente le tipologie di mele più diffuse saranno la Gala (annata da record con 1,45 milioni di tonnellate), la Red delicious (700mila tonnellate) e la Fuji (produzione stabile). Per la Golden delicious, invece, le stime sono tra le più basse di sempre. 
Considerando la media del triennio 2014-2016, la produzione italiana di mele è in flessione del 6%, pressappoco come Germania (-5%) e Portogallo (-7%); in Francia e Spagna il decremento è rispettivamente del 3 e del 4%, mentre in Belgio e in Olanda la riduzione sarà più consistente con un calo del 22 e 23%. Tra le cause della flessione soprattutto la siccità e le temperature elevate. 

Post Bottom Ad

Pagine