Raccolta RAEE, trend positivo per il 2018 - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Raccolta RAEE, trend positivo per il 2018

Share This
Più lampadine e dispositivi tecnologici tra i materiali da riciclare. Il Centro di coordinamento RAEE ha diffuso i dati sul conferimento degli apparecchi elettrici ed elettronici fino alla metà di questo mese, confermando un incremento dei dispositivi vecchi e non funzionanti lasciati nei punti di raccolta per essere recuperati. 


Fino al terzo trimestre del 2018 la quantità di elettrodomestici e device da trasformare è cresciuta rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in particolare per la categoria che comprende telefonini, computer e console di gioco (+11% e 46.542,81 tonnellate conferite). In calo, invece, i televisori e gli apparecchi a tubo catodico (-5%, con 44.498,91 tonnellate) finiti nei punti di raccolta RAEE, anche per via dell'ampia diffusione di tv con schermi al led o al plasma. 
Per il raggruppamento R1, in cui rientrano gli elettrodomestici come i frigoriferi e i condizionatori, le tonnellate di materiali da recuperare sono 62.751,07 e per R2, lavatrici, lavastoviglie, forni, 73.740,34. Più leggere e meno ingombranti, lampadine e lampade fluorescenti sono la categoria meno rappresentata dei RAEE (1% e 1.453,56 tonnellate), ma comunque tra i materiali che registrano un aumento dei conferimenti del 9% dal 2017. 
I mesi in cui gli apparecchi smettono di funzionare sono soprattutto quelli caldi, con un picco ad agosto quando circa 30mila tonnellate di RAEE sono finite nei centri di raccolta della penisola. In molti consegnano il vecchio apparecchio al momento dell'acquisto di uno più efficiente e moderno, direttamente nelle rivendite specializzate. Nei centri di raccolta comunali finisce una percentuale inferiore dei RAEE. 
Il trend del recupero degli apparecchi elettronici per l'anno in corso è quindi positivo e in aumento rispetto ai dodici mesi precedenti (41% circa), avvicinando l'Italia all'obiettivo europeo del 65% entro il 2019. 

Post Bottom Ad

Pagine