Rapporto di coppia 4.0: lavori in corso - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Rapporto di coppia 4.0: lavori in corso

Share This
La sconvolgente rivelazione apparsa sulla stampa svedese - secondo cui il 90% delle donne scandinave non sarebbe disposta a procreare se il padre non condividesse i doveri domestici - va in controtendenza con l’abitudine latina, soprattutto italiana, che vede occupate sette donne su dieci (68%) solo alla preparazione giornaliera dei tre pasti pasti. 


L’analisi ISTAT 2018 su questa condizione ci vede penultimi in Europa in quanto la situazione delle donne rimane non molto dissimile da quella delle loro mamme e nonne e tutto questo sembra sia colpa delle donne (nonostante tutto ciò che di buono il femminismo ha portato alla coppia 4.0 dei giorni nostri) che si fidano più del maschio (a tal punto da farsi sfruttare) che delle loro simili influenzate come sono dai sentimenti, dall’invidia per la bellezza e perfino dall’abbigliamento delle altre. 
L’uomo a grandi linee no, sia perché è più abituato a prendere impegni sia perché è sempre riuscito a tenerle lontane dalle “cariche” che contano forzando l’esigenza che hanno più di loro riguardo l’amore ed il rapporto coi figli, anche se questo comportamento non è mai stato uno dei “collanti” sulla tenuta delle unioni, sulla sincerità tra coniugi e sulla gestione della verità. 
Da tempo qualche miglioramento in verità si è intravisto, il maschio ha iniziato a curarsi dei figli o almeno ci prova con i giochi e con la scuola, ma un terzo di loro non digerisce i lavori domestici e la quasi totalità non ha mai usato un ferro da stiro o la lavatrice; malgrado ciò per le proprie compagne il vero motivo che l’uomo conta di più è perché riesce più di loro a “fare gruppo” quindi a controllare (e difendere) il territorio, in ufficio come a domicilio impedendo ad altri “competitor” di interferire, quindi si sentono protette. Si è mai vista una “banda” di ragazze? Mai, e quando capita è solo per adorare un divo o per farsi delle confidenze, sulla facoltà delle donne poi di non delegare ai maschi: “Lascia che faccio prima a farlo io…” ci si è fatto dei film, con sommo gaudio della controparte. 
Alla coppia invece servirebbe di più ricordare il passato per immaginare il futuro che si desidera, ma ciò accade raramente, forse perché di questi tempi ci si affeziona troppo velocemente, senza i convenevoli ed il modo usuale del conoscersi piano. 
La famiglia larghissima della coppia 4.0 ha però radici ovunque e forse anche per questo chi ama non sa perdonare quando capita la sparizione per sempre dalle vite una dell’altro, può non bastare l’aver fatto qualcosa assieme ed esser riusciti ad evitare superflue rotture, in amore come nella vita di tutti i giorni bisogna (quasi) sempre dire la verità. 


Post Bottom Ad

Pagine