Maltempo, dieci vittime nel palermitano: tra queste anche due bambini - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Maltempo, dieci vittime nel palermitano: tra queste anche due bambini

Share This


Dopo le regioni settentrionali, dove anche oggi resta l’allerta meteo, anche la Sicilia è stata vittima dalle piogge violentissime avvenute nel sabato scorso. I temporali abbondanti hanno fanno esondare piccoli ruscelli e corsi d’acqua soprattutto in provincia di Palermo. A Casteldaccia ieri sera sono decedute 10 persone e in altri comuni ne sono disperse 2.
Nove delle vittime, tra loro hanno perso la vita anche due bambini di uno e tre anni, si trovavano nella zona che separa Altavilla Milicia e Casteldaccia, comuni poco distanti dalla A19. 
Teatro della tragedia è una villetta completamente sommersa dalle acque del fiume Milicia ingrossato per via dell’abbondanza delle piogge cadute durante la giornata. In pochissimi attimi i liquidi sono giunti sino al soffitto e hanno letteralmente travolto i componenti di questa famiglia riunita per una cena. Salvi sono un uomo e una bambina che erano usciti per acquistare qualche pasticcino. Vi è una terza persona, salva grazie ad un albero, che ha immediatamente dato l’allarme col cellulare.
Drammatiche sono le testimonianze che hanno rilasciato alcuni abitanti degli isolati vicini alla dimora. 
A pochissimi chilometri dal capoluogo siciliano, a Vicari, è stato ritrovato deceduto un distributore di carburanti che era a bordo della sua autovettura rimasto intrappolato dalle acque del fiume San Leonardo. Insieme a lui c’era un amico che è riuscito a liberarsi dall’auto lanciandosi fuori. 
Disperso è invece un giovane medico palermitano che si stava recando a Corleone per lavoro. Il suo veicolo è stato ritrovato in contrada Raviotta, tra Ficuzza e Corleone, ma si continua a cercarlo per tutto il territorio.
In queste ore il premier Conte si trova in Sicilia per vedere sul posto i danni provocati dal maltempo. Insieme al Capo della Protezione Civile Borrelli si terrà un meeting in Prefettura con le forze impegnate nei soccorsi.
Purtroppo anche nell’agrigentino sono stati trovati spenti due tedeschi, un uomo e una donna, che si trovavano su un’auto noleggiata durante il nubifragio. Questa è stata ritrovata dentro al torrente assieme al corpo della donna. La coppia viveva da anni in Germania anche se originari di Cammarata.
Anche oggi la Protezione Civile ha segnalato l’allerta arancione in Emilia Romagna, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Post Bottom Ad

Pagine