Pensioni, le opzioni per i prossimi anni - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Pensioni, le opzioni per i prossimi anni

Share This
Pensione quota cento e anticipata, versamenti contributivi per i lavoratori precoci e opzione donna sono le disposizioni del Decreto Legge 4 del 28 gennaio 2019. L'INPS ha reso note le modalità per ottenere questi trattamenti pensionistici e facilitare l'accesso dell'utenza alle procedure di richiesta. 

La pensione quota cento è un provvedimento che permette ai contribuenti di lasciare la professione prima di quanto definito dalla Legge Fornero. Questo pensionamento è per i lavoratori che tra il 2019 e il 2021 compiono 62 anni e hanno versato all'INPS per almeno 38 anni. Possibile un super bonus (+33% in più sullo stipendio) per chi, raggiunti i requisiti d'età, sceglie di continuare a lavorare. 


Va in pensione anticipata il contribuente che, tra 2019 e 2026, raggiunge l'anzianità contributiva, senza vincoli d'età anagrafica. I termini di quest'opzione sono 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne con diritto alla pensione dopo tre mesi dal raggiungimento dei requisiti richiesti. I lavoratori precoci nei prossimi sette anni possono ottenere la pensione con 41 anni di versamenti INPS.


Opzione donna è destinata alle contribuenti che al 31 dicembre 2018 abbiano 35 anni di contributi e almeno 58 anni di età, se dipendenti, 59 se lavoratrici autonome. Il trattamento pensionistico è erogato dopo 12 o 18 mesi in base alla professione svolte. 
Le domande vanno trasmesse all'INPS accedendo al sito, nella sezione personale dei contribuenti, nei patronati e nei centri autorizzati alla presentazione delle istanze.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivi la tua opinione, è molto importante per noi.

Post Bottom Ad

Pagine