Che fine hanno fatto? I vip scomparsi (Papi, Sugarfree ed Estrada) - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

Che fine hanno fatto? I vip scomparsi (Papi, Sugarfree ed Estrada)

Share This

A quanto pare vi piace “spettegolare” dei personaggi famosi, che al pari dei piccoli insetti, hanno una vita, soltanto professionale fortunatamente per i primi, breve ed effimera. Vi proponiamo una quinta puntata scoppiettante: siamo andati a caccia di un cordiale showman, di un gruppo musicale celebre nel “lontano” 2000 ed una soubrette di origini spagnole.


Al di là del game show Top One nel 2013, si potrebbe dire che di Enrico Papi, conduttore di programmi di successo come La ruota della fortuna e La pupa e il secchione, si sono perse le tracce. Proprio lui nel 2002 aveva condotto Matricole e meteore e c’è da dire che i suoi format sono sempre stati seguiti con entusiasmo dal pubblico. Simpatico, sorridente, irriverente a volte, il presentatore romano ha replicato, a chi lo ha definito “perso”, di essere impegnato in nuovi progetti televisivi, tra cui a quanto pare ci sarebbe un ritorno in grande stile del programma musicale Sarabanda e di essersi allontanato di sua spontanea volontà dal video per evitare di dar troppa noia al suo amato pubblico: “La professione del conduttore è una cosa seria che richiede predisposizione ma anche tanta gavetta e impegno. Non ha scadenza come lo yogurt ma semmai è come il vino rosso, più è maturo e più è buono. Il vino maturo che in molti casi è meglio di quello novello negli altri è sicuramente più corposo, con il solo ed unico rischio che potrebbe sapere subito di tappo o perdere con il tempo il buon sapore. L'oste, siccome sa che non tutti se ne accorgono e reclamano, soltanto nel caso in cui il vino cattivo venga palesemente contestato, lo sostituisce, altrimenti fa finta di nulla e continua a servirlo come se niente fosse durante le portate”. Una bella lezione di umiltà da parte del presentatore cresciuto e pasciuto negli studi Mediaset di Italia Uno.



Passiamo ora al mondo della musica: sono diventati famosi nel 2004 quando la Warner Music Italy pubblica Cleptomania, brano tormentone dell’intera stagione… Parliamo proprio del gruppo siciliano, autore del brano sanremese Solo lei mi dà: gli Sugarfree. Amati soprattutto dalle ragazzine anche per Scusa ma ti chiamo amore, colonna sonora dell’omonimo film, tratto dal libro di Federico Moccia, al quale col senno del poi non prenderebbero più parte, oggi stanno vivendo un tour in molte città italiane. L’ultima data risale, infatti, allo scorso 30 settembre a Milano. La band è attualmente composta da Alfio Consoli, sostituito per lungo tempo dal ragazzo dai lunghi capelli biondi, Matteo Amantia, che oggi avrebbe tentato un carriera da solista, Giuseppe Lo Iacono e Carmelo Siracusa. Chissà se torneranno in radio nella primavera del 2015 con un nuovo album, difficile a dirsi.


Concludiamo con la “caliente” Natalia Estrada, volto amato, soprattutto negli anni novanta con programmi come Paperissima e La sai l’ultima?. Nel 1997 era stata una delle protagoniste del film Il ciclone di Leonardo Pieraccioni. Nel passato sentimentale due uomini importanti: Giorgio Mastrota e Paolo Berlusconi, nel suo presente invece il nuovo marito Andrea Mischianti, con il quale si occupa dell’associazione sportiva Italian Western Academy. In una recente intervista ha dichiarato di aver lasciato la tv con l’intento di dedicarsi completamente alla sua passione: l’equitazione.



Speriamo di aver soddisfatto anche oggi la vostra curiosità, appuntamento alla prossima settimana con Che fine hanno fatto? Il mistero dei vip scomparsi.


(16 ottobre 2014)


Post Bottom Ad

Pagine