Non abbiamo armi: il nuovo lavoro di Ermal Meta - Prima Pagina on line

Prima Pagina on line

L'informazione come unico grande bisogno

Post Top Ad

È uscito il 9 febbraio il nuovo disco di Ermal Meta, il titolo è "Non abbiamo armi", omonimo della quarta canzone della tracklist. Si tratta della terza fatica in studio da solista del cantautore di origini albanesi dopo "Umano" (2016) e "Vietato morire" uscito proprio un anno fa, quando si trovava ancora in gara al Festival 2017 con la title track con cui conquistò il terzo posto finale. 


"Non abbiamo armi" include anche "Non mi avete fatto niente", il brano cantato con Fabrizio Moro alla 68esima edizione di Sanremo e nato dalla reazione che i loro fan hanno avuto dopo gli attentati di Manchester (al concerto della popstar americana Ariana Grande) e di Barcellona, anche se nel testo sono citati molti altri tragici eventi degli ultimi anni. Molte sono state le persone che hanno confessato ai due artisti di avere paura di partecipare ai concerti dopo questi sanguinosi attacchi. Così Meta e Moro hanno deciso di scrivere una canzone per esorcizzare questi incubi e per infondere coraggio alla gente. Qualcosa che hanno cercato di fare anche con il video legato al pezzo, accompagnato da sottotitoli in svariate lingue proprio per far arrivare il loro messaggio a più persone possibile.


ll maggior pregio della terza fatica discografica di Ermal Meta è la sua essenza, profondamente sincera e originale. "Non abbiamo armi" è un disco scritto alla vecchia maniera perché Ermal Meta è uno che fortunatamente scrive alla vecchia maniera. Un cantautore moderno, ma d' altri tempi.
Dopo anni ed anni di gavetta, come chitarrista negli Ameba 4 o quando era il frontman della semi-sconosciuta band "La fame di Camilla", di autore di Marco Mengoni, oltre che pezzi per Patty Pravo, Francesco Renga, Francesca Michielin, Emma e molti altri ancora, finalmente il successo riconosciuto e meritato.
Ci sono quelle di ispirazione estera come, per esempio, Caro Antonello, dedicata ad Antonello Venditti e che ricorda molto gli accordi di Magic dei Coldplay in cui Ermal prova ad andare oltre i suoi schemi ed avvicinarsi ad una musica più sofisticata. Ci sono poi i grandi classici, canzoni che potremmo definire sanremesi, con lo schema tipico delle strofe e dei ritornelli come Amore alcolico o Dall’alba al tramonto. Infine, ci sono le canzoni “Ermal”, quelle in cui esce tutta l’anima poetica del cantante albanese: è il caso di Le luci di Roma, un quadro impressionista che dipinge Roma col semplice suono di un pianoforte toccato.
Oltre a "Non mi avete fatto niente", la tracklist comprende altre undici canzoni. Eccole tutte: 
1. Non mi avete fatto niente feat Fabrizio Moro
2. Dall’alba al tramonto
3. 9 Primavere
4. Non abbiamo armi
5. Io mi innamoro ancora
6. Le Luci di Roma
7. Caro Antonello
8. Il Vento della vita
9. Amore Alcolico
10. Quello che ci resta
11. Molto bene, molto male
12. Mi salvi chi può

Dopo Sanremo 2018, Ermal partirà per un tour instore che toccherà le principali italiane. La data da segnare in rosso è però il 28 aprile 2018, quando il cantautore presenterà per la prima volta dal vivo "Non abbiamo armi" al Mediolanum Forum di Assago (Milano). 
Non perdete l' occasione di ascoltarlo dal vivo!

Post Bottom Ad

Pagine